Ciclismo .info - Ciclismo su strada Esordienti Juniores Juniores Elite-Under23 CICLISMO JUNIORES
 
Ciclismo.info - Ciclismo su Strada
CLASSIFICA JUNIORES
RISULTATI GARE
PROSSIME GARE
ARCHIVIO 2018
ARCHIVIO 2017
ARCHIVIO 2016
ARCHIVIO 2015
ARCHIVIO 2014
ARCHIVIO 2013
ARCHIVIO 2012
ARCHIVIO 2011
ARCHIVIO 2010
ARCHIVIO 2009
ARCHIVIO 2008
ARCHIVIO 2007

Ciclismo.info - Classifiche Generali Naziona
li Ciclismo Categoria Juniores
Classifica JUNIORES
Classifica I° ANNO
Classifica SQUADRE

Ciclismo.info - Classifiche Mensili Ciclismo Juniores
MARZO 2011
APRILE 2011
MAGGIO 2011
GIUGNO 2011
LUGLIO 2011
AGOSTO 2011
SETTEMBRE 2011
OTTOBRE 2011

Ciclismo.info - Classifiche Regionali Ciclismo Allievi
ABRUZZO
BASILICATA
CALABRIA
CAMPANIA
EMILIA ROMAGNA
FRIULI VENEZIA G.
LAZIO
LIGURIA
LOMBARDIA
MARCHE
MOLISE
PIEMONTE
PUGLIA
SARDEGNA
SICILIA
TOSCANA
TRENTINO A. ADIGE
UMBRIA
VALLE D'AOSTA
VENETO


Risultati Gare Categoria Juniores 2011:

<< 2010  -  GEN | FEB | MAR | APR | MAG | GIU | LUG | AGO | SET | OTT | NOV | DIC   -  2012 >>
2011-07-31 - LOMBARDIA - CRESPIATICA (LO)
28 GIRO DEL LODIGIANO di Km. 112 alla media di 46.345 Km/h

28 GIRO DEL LODIGIANO - CRESPIATICA

Su Nicolas Marini, bresciano di Provaglio d'Iseo, 18 anni appena compiuti 2 giorni prima, era puntata tanta attenzione, tra i 172 partenti(su 209 iscritti). Per diversi motivi. Perche' era il plurivittorioso del lotto, si presentava con alle spalle gia'  6 successi questa stagione; perche' velocista dalla potenza esplosiva negli ultimi metri di gara; perche' sostenuto da una squadra, il G.S.Aspiratori Otelli-Cas. Zani, al suo servizio e dove non solo lui e' capace di vincere; infine per l'emozione che avrebbe accompagnato un suo nuovo successo in questa corsa, fiore all'occhiello del calendario lodigiano, succedendo cosi' a se stesso nell'albo d'oro del Giro, primo atleta a raggiungere questo traguardo. Cosi' e' stato rispettato il pronostico, ma anche le emozioni attese non sono mancate, perche' soltanto a 1.7 km dall'arrivo veniva annullata la fuga che aveva caratterizzato la gara dal km 42 in poi e che ancora al suono della campana ( al 2° passaggio da Crespiatica, a 15 km dal termine) manteneva un vantaggio di 1'. Straordinaria la rincorsa degli squadroni dei velocisti in quest'ultima fase , in particolare Canturino sceso a Crespiatica per vincere e dell'Aspiratori Otelli intenzionata a non farsi sfuggire l'appuntamento ad un bis storico col suo velocista principe Nicolas Marini. Una rincorsa da primato perche' i 5 battistrada viaggiavano sempre sui 47-50 km orari, e prenderli ha portato la il Giro a raggiungere il suo nuovo record di velocita'  tra le 28 ed. della storia: 112 km volati a 46.345km/h. Netta la vittoria di Nicolas Marini, uscito allo scoperto negli ultimi 200 m. dalla posizione migliore, collaudata da infiniti arrivi simili per un velocista dallo scatto bruciante cui segue un'impressionante progressione e una tenuta incredibile. Tutti aspetti di una bellezza che emoziona per la bellezza dello spettacolo offerto. Niente ha potuto chi ha tentato d'opporsi ed e' partito con lui finendogli alle spalle sulla linea d'arrivo posto attraverso Corso Dante in Crespiatica, all'altezza dell'Ortofrutticola Corbellini, santuario col suo G.S. del ciclismo minore lodigiano, che tutti i partecipanti, in particolare da Giovanissimi hanno frequentato. Rivali battuti non di 2° piano, presenti anche loro per arricchire il loro bottino stagionale o per raggiungere il 1° successo dopo averlo sfiorato in diverse occasioni.
La corsa. Mai avvenimento sportivo e' stato cosi' grande in Crespiatica. Starter della corsa, il sindaco Anna Maria Ogliari, meritatamente, per averlo fermamente voluto e aiutato a concretizzarsi col contributo della Banca Centropadana di Guardamiglio, della Banca di Borghetto Lodigiano e il patrocinio della Provincia di Lodi. Splendida la mattinata e successo di partecipazione anche in spettatori. Prima disseminati sul percorso, tanti in bici, perche' gara in linea con 2 soli passaggi per Crespiatica piu' l'arrivo; poi raccolti per lo spettacolo finale offerto dalla volata a gruppo compatto come gia'  detto. Nei primi 40 km la gara e' uno scoppiettare di allunghi- lampo. Ne sono autori: Guerrini Luca(Canturino), Vanotti Fabio(Amenno S.B.), Halilaj Karmelo(Cicl. Trevigliese), Tocchella Alberto(Team Imm.Aurea Zanica), Daverio Samuele(Bustese Olona), Beltrame Matteo e Verri Francesco(Team Aurora Virtual). Al km 42, l'azione che caratterizzera'  l'intera gara, facendo restare tutti col fiato sospeso fino a 1.7 km dall'arrivo. Splendidi protagonisti di una fuga condotta ai 50 orari, perche' percorso completamente pianeggiante ( e' la 3a volta che il Giro lo presenta nelle sue 28 edizioni) sono in 5. Primi a suggerirla sono Tagliaferri Mattia(Gs Corbellini Ortofrutta), Maraffi Simone(Noceto Cycling Pr) e Brasi Diego(Team Imm.Aurea Zanica). Poco dopo sono raggiunti da Duranti Jalel (Cicl. Trevigliese) e Scerbo Christian(Brugherio Sportiva). Pedalando ai 50 km /h raggiungono un vantaggio max di 1'06" al km 70 e al km 95 , ma costantemente rimane intorno al minuto fino al suono della campana. Tentano in parecchi di raggiungerli e le squadre dei velocisti faticano a controllare la corsa, date le caratteristiche del percorso, ma sapientemente ottengono il risultato di lasciare sfogare tutti coloro che temono la volata e..... il vincitore pronosticato . Al km 48 ad inseguire i primi ci provano in 4: Baiguini Mattia(Team Imm. Aurea Zanica), Colombo Andrea e Botta Alessandro(Brugherio Sportiva), Bicelli Michele(Asp. Otelli Cas. Zani). Arrivano a 40" dai primi ma dopo 10 km desistono. Al km 87 ci provano in 7: Belluschi Davide(Team Aurora Virtual), Ballerini Davide(Canturino 1902), Manzoni Davide(Team Imm.Aurea Zanica), Bossi Daniele(V.C. Lugano), Zorzi Yuri(Asp. Otelli Cas. Zani), Rigamonti Alessio(Energy Team), Rossi Marco(Team Giorgi). E' un tentativo piu' motivato con un Ballerini che aspira alla vittoria e che cerca di evitare Marini (sara'  il 1° dei battuti), ma, dopo essere arrivati a 30" dai 5 battistrada, anche loro desistono. O meglio vengono riassorbiti da un gruppo che ha incominciato a volare. Un volo che termina, come s'e' gia'  detto, a 1.7 km dal traguardo, condizione ideale per il successivo volo di Nicolas Marini verso il 7° trionfo stagionale, il piu' importante, su tanti qualificati avversari. 1.7 km che non sembrano terminare mai e sottolineati per tutti durante l'attesa dal sindaco Anna Maria Ogliari, con l'esclamazione "Non ho mai provato un'emozione cosi!". Un ricongiungimento generale dove svaniscono i sogni di Tagliaferri, Maraffi, Brasi, Duranti, Scerbo cullati per tanti km.
Le Premiazioni seguono presso il cortile delle Scuole locali servite anche come ritrovo della corsa. Premiazioni condotte da Francesco Bernardelli, presidente FCI Cp Lodi, ideatore e coordinatore dei primi sostenitori del Giro nato nel 1984, presenti il sindaco Anna Maria Ogliari, che non s'e' risparmiata di fare anche da braccia in alcuni momenti, l'assessore Porchera, la signora Maria Rosa Peroni per il Gs organizzatore, i rappresentanti delle Banche sponsor di Credito Cooperativo Centropadana( un saluto dal suo presidente Serafino Bassanetti) e di Borghetto Lodigiano, presenti il presidente Antonio Guarnieri e l'ex presidente Bruno Castoldi, che in questa gara coglie l'occasione di premiare con una M.O. a.m. dei fratelli Gerolamo e Oreste, questa volta su targa d'argento, il ds del vincitore. Premio ritirato da Natalino Ferrandi, dirigente del G.S.Aspiratori Otelli Cas. Zani, societa'  alla quale e' stato assegnato sia il Trofeo Banche C.C.Centropadana e Borghetto Lodigiano del vincitore Marini, sia il Trofeo Angelo Corbellini a.m. offerto dalla figlia Agnese, per il maggior numero di classificati nei primi 5. Ai primi 10 classificati, oltre al denaro, una targa con M.O. Non essendo stati previsti premi per i piu' combattivi (come al Tour), da tutti un plauso meritato ai 5 eroi della giornata. In particolare per Tagliaferri Mattia di Saliceto di Cadeo, portacolori del G.S. locale di patron Giovanni Corbellini. Un patron che tanta parte ha avuto col suo G.S. e la sua famiglia, i suoi tecnici e collaboratori, nel preparare la giusta cornice all'avvenimento in collaborazione col G.S. Societa'  Ciclistiche Lodigiane dove " l'unione fa la forza" per sforzi simili organizzativi. Il Giro ha inoltre assegnato a Bosoni Carlo di Somaglia, altro portacolori del G.S. Corbellini Ortofrutta, diretto da Luigi Torresani, ex grande ciclocrossista anni 60-70, il titolo lodigiano juniores su strada 2011.

ORDINE DI ARRIVO:
1° MARINI NICOLAS  (A.S.D. ASPIRATORI OTELLI-CAS.ZANI)
2° BALLERINI DAVIDE  (CANTURINO 1902)
3° DE VITIS MARCO  (AS TEAM AIRONE)
4° MARECZKO JAKUB  (A.S.D. ASPIRATORI OTELLI-CAS.ZANI)
5° ROTA SCALABRINI ALEX  (TEAM F.LLI GIORGI)
6° GUERRINI LUCA  (CANTURINO 1902)
7° DURANTI JALEL  (CICLISTICA TREVIGLIESE)
8° ROCCA MARCO  (CICLISTICA TREVIGLIESE)
9° LAVAZZA NICOLO'  (TEAM P.B.R. A.S.D.)
10° BETTINELLI SIMONE  (UC BERGAMASCA 1902 ASTRO SEMPERLUX)



Giuseppe Pratissoli

Foto Giuseppe Ugge'

<< 2010  -  GEN | FEB | MAR | APR | MAG | GIU | LUG | AGO | SET | OTT | NOV | DIC   -  2012 >>

News Ciclismo.info

Ricerca Testo News
Cerca per Data: ( aaaa-mm-gg )


NewsLetter

Iscrivi il tuo indirizzo email alla NewsLetter Ciclismo.info, riceverai gratuitamente  news sul ciclismo in Italia 



Copyright © 2008 Ciclismo.info - All rights reserved